Come rimuovere la muffa: Rimedi fai da te

Come rimuovere la muffa
Scopri come rimuovere la muffa una volta per tutte con rimedi naturali in pochi semplici passi!

La muffa è composta di microorganismi come batteri e spore che si disperdono nell’aria che respiriamo, esponendoci a potenziali danni per la salute ed è quindi fondamentale sapere come sbarazzarsene in maniera efficace.

 

Scopri come rimuovere la muffa da qualsiasi superficie di casa! La muffa si presenta di colore nero o marrone e più comunemente si trova in luoghi caldi e umidi come scantinati e bagni. Alcuni prodotti aiutano a uccidere la muffa meglio di altri e alcuni dovrebbero essere utilizzati solo in situazioni specifiche. In questo articolo descriveremo esattamente quali sono queste situazioni. In generale, i prodotti che aiutano a rimuovere la muffa sono bicarbonato di sodio, borace, aceto bianco, perossido di idrogeno o candeggina. Attenzione però, è sempre meglio lasciare i prodotti chimici per ultimi, questi infatti sono generalmente più aggressivi sulle superfici e potenzialmente dannosi se utilizzati in modo sbagliato.

 
Alcuni rimedi naturali per rimuovere la muffa dai muri

La candeggina è una sostanza molto efficace nella rimozione della muffa, questa è composta da agenti chimici inquinanti e potenzialmente nocivi ed è quindi preferibile cercare di affrontare il problema con dei rimedi naturali. Detto questo, la muffa può essere dannosa per la salute a causa delle spore che si diffondono negli ambienti ed è quindi fondamentale rimuoverla e cercare di rintracciarne l’origine, questo perché se non si capisce il problema che l’ha causata e si agisce semplicemente sulla macchia, la muffa tenderà a tornare.

 

Se la muffa è comparsa a seguito di un’infiltrazione d’acqua la cosa migliore è contattare un tecnico specializzato. Se la muffa è causata da scarso ricircolo d’aria o umidità, magari in bagno o in cucina, puoi installare una ventola o una cappa, ma ricorda di non far asciugare i tuoi vestiti all’interno e cerca di ridurre il numero di piante!

 
Come rimuovere la muffa dalle pareti con rimedi naturali

Una volta presi questi accorgimenti, se la muffa persiste, puoi provare con alcuni prodotti naturali.

  • Bicarbonato di sodio

Diluisci qualche cucchiaino in acqua tiepida, e utilizza uno spruzzino e uno spazzolino da denti per pulire le pareti, ricorda anche di indossare guanti e mascherina per evitare di entrare in contatto diretto con la muffa e di spargere le spore in giro per casa.

  • Aceto 

L’aceto bianco è molto utile nel contrastare la muffa e non devi aspettare che si presenti per utilizzarlo. Ogni anno puoi passare un panno imbevuto di acqua e aceto per disinfettare le superfici e eliminare i batteri responsabili per la creazione della muffa.

  • Sale grosso

Come già saprai, Il sale grosso è in grado di assorbire l’umidità: puoi quindi versare del sale grosso in una tazzina da caffè e semplicemente riporne una in ogni stanza umida o con scarso ricircolo d’acqua.

  • Estratto di agrumi

Anche l’estratto di agrumi è molto utile nel combattere le antipatiche macchie di muffa. Ti basterà diluire 20 gocce di estratto di agrumi in due tazzine da caffè, versare il composto in uno spruzzino vuoto e spruzzare direttamente sulla macchia. Lascialo agire per qualche ora e utilizza un panno umido per sciacquare. È possibile ottenere buoni risultati anche aggiungendo all’acqua 2 cucchiaini di olio essenziale tea tree oil facilmente reperibile online o in qualsiasi erboristeria.

 
Come eliminare le macchie di muffa più ostinate

I rimedi sopraelencati non hanno funzionato? Non preoccuparti, esistono altre soluzioni naturali fai-da-te, senza dover ricorrere a prodotti chimici.

  • Sciogli 2 cucchiai di acqua ossigenata, 2 cucchiai di sale fino e 2 di bicarbonato in 700 ml di acqua, versa il liquido in uno spruzzino vuoto e spruzza direttamente sulle superfici da trattare, sempre con l’aiuto di uno spazzolino da denti vecchio.
  • Altrimenti versa 15 gocce di olio essenziale di lavanda in 100 ml di alcol alimentare e spruzza il composto sulle superfici interessate, lascialo agire per qualche ora per poi rimuovere le macchie di muffa con uno spazzolino. Questa tecnica è molto utile per combattere la muffa presente sulle piastrelle e sulla tenda della doccia. formazione delle muffe sulle piastrelle del bagno e le tende della doccia.
  • La muffa presente sui tessuti può essere facilmente trattata nella maggior parte dei casi. Per prima cosa, porta il tessuto compromesso all’esterno per evitare di spargere spore di muffa nella tua casa. Quindi, utilizza una soluzione composta da succo di limone e sale, prendi uno spazzolino e spazza via quanta più muffa possibile dalla superficie. Se invece preferisci lavarlo, fai un lavaggio con acqua molto calda e aggiungi un disinfettante in lavatrice. Se i tessuti interessati sono le tende o il divano di casa, puoi contrastarlo con una soluzione composta da alcol denaturato e acqua. Imbevi un panno in questo liquido e strofina il tessuto interessato.

 

Le macchie di muffa non vanno via o si ripresentano dopo poco tempo? E’ il momento di contattare un professionista! Effettua una richiesta sul nostro sito e ricevi in pochi minuti la nostra migliore offerta!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email

Potrebbe interessarti

Perché ShoesOff

Soluzione a 360°​

La soluzione per tutti i problemi relativi al mondo domestico in un unico posto
Partner Selezionati​
Abbiamo esaminato centinaia di professionisti e selezionato solo i migliori tramite referenze e interviste di persona
Assistenza Dedicata​​
Il nostro team ti seguirà prima, durante e al termine dell'intervento così da assicurarci che tutto vada per il verso giusto
Soluzione Personalizzata
Compariamo i preventivi dei nostri partner per fornirti la soluzione più adatta alle tue necessità