I 7 migliori tessuti per rifoderare il divano

migliori tessuti per rifoderare il divano
Scopri quali sono le varie tipologie di tessuto disponibili in commercio, le loro caratteristiche principali ed i relativi prezzi.

In questo articolo scoprirai quali sono i migliori tessuti per rifoderare il divano disponibili sul mercato, le loro caratteristiche principali e i relativi prezzi. Potrai anche farti un’idea di quale tessuto è più adatto per rifoderare il tuo divano.

 

Che uso fai del tuo divano?

Hai deciso di voler affidare il tuo divano ad un tappezziere per farlo rifoderare, ma sei indeciso sul tessuto da scegliere. La prima cosa da fare è capire che uso farai di questo divano. Sarà un divano di rappresentanza dove farai sedere gli ospiti oppure un divano da uso quotidiano? Hai gatti, cani o bambini in casa?

Se il divano è di rappresentanza e quindi ne farai un uso limitato potrai optare per tessuti più pregiati, come il damascato, il gobelin, il velluto. Questi tipi di tessuto, sicuramente più delicati e raffinati, sono più impegnativi a livello di manutenzione, soprattutto perché non sono sfoderabili.

Se in casa sono presenti bambini e animali, la scelta consigliata è quella di un tessuto sintetico, più resistente e facile da pulire, specialmente se idrorepellente e antimacchia. Mentre per la pelle o ecopelle, la questione è difficile, sono tessuti durevoli se trattati in modo appropriato, sono facili da pulire (basta un panno umido e il latte detergente) non si macchiano facilmente ma si graffiano e rovinano.

In un precedente articolo abbiamo già parlato dei costi medi per rifoderare un divano. Adesso vediamo nel dettaglio quali sono i migliori tessuti per rifoderare il divano presenti sul mercato, quali sono le loro caratteristiche e cerchiamo di dare un’idea di prezzo!

 

Quali sono i migliori tessuti per rifoderare il divano? — Tipologie

 

Tessuti naturali 

 

  • Velluto: Il velluto è stato per diversi secoli il tessuto degli aristocratici e dei ricchi borghesi, da quando, nel 809 d.C. i mercanti l’hanno portato in occidente dal medio-oriente. Pressoché caduto in disuso negli ultimi anni, ora sta tornando di moda, sia nell’abbigliamento che nell’interior design. Tessuto molto morbido e liscio, dà un’aria di comodità al divano conferendogli anche un aspetto lussuoso. Emana comfort ed è molto duraturo. Estremamente piacevole al tatto, questo tessuto ha come unica pecca quella di essere piuttosto invernale, sia alla vista, sia quando ci si siede.

 

  • Lino: La fibra tessile più antica del mondo. Il lino è un materiale resistente, raffinato ed elegante. Trasmette al divano un’aria curata e allo stesso tempo vissuta. il lino è naturale, ecologico, igienico, traspirante, anallergico, molto assorbente, neutralizza gli odori, antistatico, isolante, termoregolatore.

 

  • Cotone: Fresco e pulito, il cotone è un tessuto traspirante, facile da lavare e veloce ad asciugare, è perfetto per i mesi più caldi e molto piacevole al tatto. Il cotone è particolarmente indicato come tessuto per divani perché è ipoallergenico, igroscopico, permeabile all’aria, neutralizza gli odori ed è resistente alla rottura.

 

 Tessuti sintetici

 

  • Alcantara: Materiale pregiato, e tutto italiano. Composto da poliestere e poliuretano, è molto morbido al tatto, è resistente e duraturo. L’alcantara, un materiale molto utilizzato per il rivestimento dei divani, non è propriamente un tessuto, in quanto non ha trama e ordito, ma è il frutto della tecnologia chimico tessile. Visivamente ha un aspetto cangiante che ricorda quello dei broccati e delle sete e al tocco risulta vellutato. Tra i suoi vantaggi c’è l’alta resistenza e versatilità di impiego, specie per quanto riguarda i divani dal design contemporaneo. 

 

  • Microfibra: La microfibra è un tessuto sintetico prodotto da tecnologie all’avanguardia che gli permette di avere uno spessore di un nicrometro (un millesimo di metro). La microfibra è composta da una parte di poliestere, una di poliammide e una di polipropilene, in percentuali diverse da tessuto a tessuto. Traspirante e resistente, quindi molto piacevole al contatto con la pelle. Perfetto per i mesi più caldi dell’anno. La microfibra può presentare diverse trame a seconda della composizione con cui viene prodotta, tra queste può avere anche una consistenza simile al velluto. la trama della microfibra ha pori sottilissimi che le donano un’eccellente capacità di assorbire l’umidità. La microfibra è un materiale che non provoca allergie, e che non trattiene facilmente acari e batteri. Per questo è particolarmente indicato per i divani.

  

Pelle ed ecopelle

  

  • Pelle: Elegante, duraturo e bellissimo da vedere, la pelle dona pregio a tutto l’ambiente. Necessita di manutenzione e non deve essere esposta alla luce diretta del sole. Il divano in pelle subisce molto l’influenza della temperatura circostante: ad esempio, se la stanza è fredda, al tatto il divano in pelle sarà freddo. Se invece vi è molto calore, il divano in pelle sarà molto caldo. Inoltre, la scelta della colorazione è abbastanza limitata, non permettendoti di spaziare troppo. la pelle è un materiale resistente, ma non indistruttibile: morsi e graffi degli animali potrebbero danneggiarlo irrimediabilmente. Tuttavia, c’è un lato positivo: anche i peli dei cani e dei gatti non rimangono attaccati al divano e sono facili da rimuovere per tenere il divano pulito.

 

  • Ecopelle: Nei primi anni 90, fu coniata la parola Ecopelle per definire un materiale artificiale dall’aspetto simile alla pelle ma prodotto con polimeri sintetici derivati dal petrolio (quindi non ecologico). Questo termine è stato poi assegnato alla produzione di vera pelle lavorata nel rispetto dell’ambiente ed è stato deciso che non sarebbe più stato possibile utilizzare questo termine per prodotti differenti dalla più pregiata e qualitativa vera pelle. L’ecopelle è un materiale pregiato, conciato con sostanze chimiche che rispettano l’ambiente e presenta le stesse proprietà della pelle.

 

Quali sono i migliori tessuti per rifoderare il divano? — Prezzi

 

Tessuto Prezzo medio
Velluto 30,00 €/m (mezza altezza)
Cotone di tappezzeria 18,00 €/m
Lino di tappezzeria 22,00 €/m (mezza altezza)
Microfibra 25,00 €/m (mezza altezza)
Alcantara 40,00 €/m (mezza altezza)
Pelle 60,00 €/m (mezza altezza)
Ecopelle 18,00 €/m (mezza altezza)

 

Nota: I prezzi per tessuto indicati nella tabella sono il frutto di una media. Il tappezziere ti aiuterà ad individuare il tessuto giusto e saprà dirti il prezzo esatto delle varie tipologie.

 

Stai pensando di far rifoderare il tuo divano ma non sai che tessuto scegliere? Richiedi un preventivo su ShoesOff e ti metteremo in contatto con uno dei nostri tappezzieri di fiducia che ti esporrà pregi e difetti dei migliori tessuti per rifoderare il divano e ti saprà consigliare nella scelta!

Effettua una richiesta su ShoesOff, è gratis e senza impegno!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email
Potrebbe interessarti