Quanto costa la certificazione dell’impianto elettrico (2021)

Quanto costa la certificazione dell'impianto elettrico
Scopri in cosa consiste e quanto costa la dichiarazione di conformità dell'impianto elettrico, cosa prevede la normativa e molto altro!

Indice

Hai bisogno di un elettricista per la certificazione dell'impianto elettrico?

Non sai se il tuo impianto elettrico è a norma? Vuoi conoscere il costo della dichiarazione di conformità? Sei nel posto giusto! In questo articolo scoprirai quanto costa la certificazione dell’impianto elettrico ed in cosa consiste, cosa prevede la normativa in caso di mancata conformità e molto altro!

Un impianto elettrico ben progettato è fondamentale in ogni tipo di edificio, fino agli anni ’50 non esistevano leggi che andavano a regolamentare queste tipologie di lavori, infatti, per gran parte degli impianti elettrici venivano utilizzati materiali inappropriati. Grazie all’intervento del Comitato Elettrotecnico italiano sono state emanate apposite normative in materia, al fine di garantire standard adeguati di sicurezza.

Attualmente, dopo l’installazione dell’impianto elettrico, la ditta che ha svolto il lavoro dovrà provvedere al collaudo ed alla certificazione dell’impianto elettrico. Durante il collaudo viene testato il corretto funzionamento delle componenti installati. Al termine di questa fase il professionista provvederà a rilasciare la certificazione dell’impianto elettrico.

 

Quanto costa la certificazione dell’impianto elettrico — Fattori di costo

Il costo per la certificazione dell’impianto elettrico è variabile. Per analizzare più da vicino la questione, dobbiamo capire se la certificazione va fatta per un impianto esistente oppure va effettuata dopo aver svolto dei lavori di adeguamento o modifica.

Nel caso di impianto esistente la spesa media è di 170 euro, mentre nella seconda ipotesi il costo è ben più alto, si arriva ad un costo medio per la certificazione dell’impianto elettrico di 400 Euro.

Altra variabile molto importante da tenere in considerazione per il costo di certificazione dell’impianto elettrico è la dimensione dell’appartamento, generalmente un appartamento più grande presenterà maggiori costi di certificazione.

 

Quanto costa la certificazione dell’impianto elettrico — Tabella prezzi

                       

Prezzi medi Da A
Certificazione impianto elettrico esistente 150,00 € 200,00 €
Certificazione impianto elettrico con lavori di adeguamento 200,00 € 600,00 €

 

Quanto costa la certificazione dell’impianto elettrico — Dichiarazione di conformità

La dichiarazione di conformità dell’impianto elettrico è una certificazione, rilasciata dalla ditta che ha predisposto o modificato l’impianto elettrico, che attesta che l’impianto elettrico è stato realizzato o modificato nel pieno rispetto della normativa vigente. Con la dichiarazione di conformità, il professionista si assume la responsabilità del lavoro dichiarando che il lavoro è stato eseguito nel rispetto delle specifiche previste dalla legge.

Quando parliamo di normativa, facciamo riferimento in particolare alla legge numero 46 del 1990, sostituita dal decreto ministeriale numero 37 di gennaio 200. Proprio per questa ragione, è molto importante richiedere alla ditta o al professionista che ha svolto il lavoro la dichiarazione di conformità dell’impianto elettrico.

 

Quanto costa la certificazione dell’impianto elettrico — Normativa

Al termine del lavoro, la ditta che ha modificato o realizzato l’impianto elettrico dovrà obbligatoriamente rilasciarti la dichiarazione di conformità dell’impianto elettrico. Quindi fai attenzione a rivolgerti a ditte serie e valuta prima di assumere un professionista, che questo possa rilasciarti la dichiarazione di conformità.

I tempi per il rilascio della dichiarazione di certificazioni impianti elettrici possono variare a seconda del caso: bisogna valutare le tempistiche del sopralluogo, delle stime e delle modifiche da apportare per ottenere un impianto a norma, sicuro e regolamentato.

All’interno della dichiarazione di conformità troverai una relazione con la certificazione che l’impresa è in possesso dei requisiti per effettuare la dichiarazione di conformità, i materiali impiegati per la lavorazione e lo schema dell’impianto elettrico.

Ovviamente, non in tutti i casi il professionista sarà obbligato a rilasciarti la dichiarazione di conformità dell’impianto elettrico. Per esempio, l’elettricista contattato per montare una plafoniera, non rilascerà la dichiarazione di conformità.

L’obbligo di certificazione si ha nei seguenti casi:

  • Realizzazione di un nuovo impianto elettrico.
  • Richiesta del certificato di agibilità.
  • Allaccio di nuove utenze.
  • Deposito pratica antincendio.
  • Apertura di una nuova attività commerciale.
  • Modifica parziale dell’impianto

 

La certificazione del tuo impianto elettrico potrà essere effettuata dalla ditta che ha svolto il lavoro. Nel caso invece di lavori di adeguamento all’impianto elettrico, la firma del progetto spetterà al tecnico o al professionista iscritto all’albo. Per essere iscritto all’albo, il professionista deve aver esercitato la professione per almeno cinque anni.

La dichiarazione di conformità dell’impianto elettrico deve essere redatta in tre copie: una per il proprietario dell’immobile, una per il committente e una per lo Sportello Unico dell’Edilizia del Comune dove è stato eseguito il lavoro.

Entro 30 giorni dalla data di fine dei lavori, La ditta a cui è stato commissionato l’intervento dovrà obbligatoriamente consegnare i documenti di certificazione presso lo Sportello Unico per l’Edilizia del comune dove ha sede l’impianto.
La violazione degli obblighi comporta una sanzione da 100€ a 1000€.

 

Conclusione 

Per andare a fare il punto della situazione su quanto detto, per i fattori di costo, possiamo considerare un costo medio di 170 euro nel caso di certificazione di impianto elettrico esistente, mentre nell’ipotesi di certificazione impianto elettrico dopo lavori di adeguamento, si arriva ad un costo medio di 400 euro.

È bene prestare particolare attenzione al professionista di cui ti avvarrai, valuta che abbia le qualifiche per poter svolgere l’intervento a norma di legge.

 

Quanto costa la certificazione dell’impianto elettrico — Come risparmiare

Per avere un occhio anche alle tasche, possiamo considerare che il maggior risparmio per la dichiarazione di conformità dell’impianto elettrico è possibile ottenerla quando si realizza un impianto elettrico da 0, in questi casi il costo della certificazione dell’impianto elettrico è gratuito.

È importante considerare anche che all’interno della legge relativa alle detrazioni fiscali IRPEF del 50% sugli interventi di manutenzione straordinaria, rientra il rifacimento dell’impianto elettrico.

Se non sai a quale professionista/ditta rivolgerti oppure i preventivi che hai ricevuto non ti hanno convinto, su ShoesOff abbiamo selezionato i migliori professionisti di Roma per garantirti un servizio di qualità al prezzo giusto.

I nostri partner eseguono sopralluoghi e preventivi gratuiti, andando in contro alle tue necessità economiche e progettuali, e se deciderai di procedere, il nostro team sarà al tuo fianco per qualsiasi evenienza, prima, durante e dopo l’intervento

Altri articoli raccomandati

Effettua una richiesta su ShoesOff, è gratis e senza impegno!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email

Potrebbe interessarti

Perché ShoesOff

Soluzione a 360°​

La soluzione per tutti i problemi relativi al mondo domestico in un unico posto
Partner Selezionati​
Abbiamo esaminato centinaia di professionisti e selezionato solo i migliori tramite referenze e interviste di persona
Assistenza Dedicata​​
Il nostro team ti seguirà prima, durante e al termine dell'intervento così da assicurarci che tutto vada per il verso giusto
Soluzione Personalizzata
Compariamo i preventivi dei nostri partner per fornirti la soluzione più adatta alle tue necessità