Quanto costa un trasloco nella stessa città

Quanto costa un trasloco
Scopri quali sono i costi di un trasloco, i fattori che influenzano il prezzo di questa operazione e se conviene o meno il fai-da-te.

In questo articolo scoprirai quanto costa un trasloco nella stessa città, quali sono i principali fattori che ne influenzano il prezzo, quando conviene rivolgersi a ditte specializzate e quando valutare l’opzione fai-da-te.

 

È arrivato il momento di cambiare casa, e inizi a chiederti come poter organizzare al meglio lo spostamento. Vorresti poterti orientare sul costo del trasloco senza doverti confrontare con decine di ditte e affrontare svariati sopralluoghi. Purtroppo, cercare di stimare il costo di un trasloco non è facile, ci sono tantissimi fattori che influenzano il prezzo, alcuni dei quali sono di competenza di ditte qualificate e con esperienza nel settore.

Sicuramente una cosa molto utile, che ti farà risparmiare tempo e denaro è provvedere all’acquisto di un numero congruo di scatoloni. Potrai iniziare a mettere via le cose che non usi quotidianamente. Una volta fatta questa operazione avrai un’idea più o meno precisa di quanti scatoloni dovrai trasportare nella tua nuova abitazione.

Non preoccuparti del peso degli scatoloni, l’importante è che gli oggetti all’interno siano stati imballati correttamente e che il pacco sia stato chiuso con del nastro resistente.  Avere un’idea sul numero di pacchi è il primo passo per cercare di orientarsi sull’entità del trasloco e quindi sui costi.

 

Quanto costa un trasloco — Principali fattori di prezzo

A detta delle ditte di traslochi con le quali collaboriamo, i principali fattori che influenzano il costo di un trasloco nella stessa città sono:

  • Il volume dei mobili
  • Il numero di pacchi
  • Servizi extra come il montaggio e lo smontaggio di mobili
  • L’accessibilità alle abitazioni
  • La distanza/i piani

 

Partendo dall’ultimo, nei traslochi cittadini la distanza è un fattore meno importante di altri. Che si tratti di un viaggio di 15 minuti o 30, il costo non varierà di molto.

Al quarto posto troviamo l’accessibilità: se per esempio il trasloco da effettuare è tra due abitazioni situate a due piani alti, con un ascensore di piccole dimensioni e delle rampe di scale strette e ripide, il prezzo sarà molto più alto rispetto a due piano terra, facilmente accessibili.

Andando a salire, i servizi extra incidono in modo significativo sul costo finale (faremo un approfondimento nel paragrafo seguente).

Al secondo posto c’è il numero dei pacchi e al primo il volume dei mobili. Naturalmente, questi fattori sono i più importanti, poiché incidono direttamente sul:

  • numero di ore/giorni di lavoro,
  • numero di viaggi che dovrà fare la ditta
  • numero di persone da impiegare nel trasloco
  • tipo di furgone da impiegare nel trasloco.

 

Quanto costa un trasloco nella stessa città — Servizi extra

Quando si tratta di un trasloco, l’aggiunta di servizi extra incide molto sul prezzo finale. Vediamo quali sono le voci principali:

  • Lo smontaggio e il montaggio di mobili: uno dei servizi extra più comuni e che spesso costringe le persone ad abbandonare l’idea del fai-da-te.
  • Imballaggio dei beni: questa voce è facilmente risolvibile. Basterà procurarsi del materiale da imballaggio e fare un lavoro accurato per evitare danni.
  • Servizio di deposito mobili: se la data di uscita e quella di entrata dalle abitazioni non coincide, una buona soluzione è quella del deposito mobili, che ha però un costo non indifferente.
  • Trasporto di beni pregiati o ingombranti: se si ha bisogno di trasportare beni pregiati come opere d’arte, strumenti musicali ingombranti o oggetti pregiati, il costo potrebbe salire di tanto.
  • Assicurazione: le ditte di traslochi hanno una loro assicurazione, tuttavia, se per risparmiare hai deciso di imballare tu gli oggetti, questa potrebbe non coprire eventuali danni.
  • Montaggio/smontaggio cucina: Se hai acquistato una cucina e intendi potarla con te nella nuova abitazione, nel preventivo troverai una voce a parte sul costo di smontaggio/montaggio della cucina. Nel caso avessi bisogno di trasportare solo la tua cucina, dai un’occhiata al nostro articolo Quanto costa traslocare una cucina (2021).
  • Raccolta e sgombero dei materiali da imballaggio: Se una volta trasportati tutti gli oggetti nella tua nuova casa, non vuoi dover smaltire tu tutti i materiali di imballaggio o eventuali residui, potrai chiedere alla ditta in questione di occuparsene, ma anche questa operazione ha un costo a parte.
  • Spedizione di materiale di imballaggio direttamente dalla ditta: se non vuoi reperire tu i materiali di imballaggio o non sai dove e come farlo, potrai chiedere alla ditta di fornirli, ma anche questo è considerato un servizio extra, con costi specifici.

 

Quanto costa un trasloco nella stessa città — Come risparmiare

Nonostante ci possano essere differenze significative tra un preventivo e l’altro, il trasloco è sempre un’operazione costosa. Tuttavia, è possibile prendere delle precauzioni per cercare di semplificare il più possibile il lavoro alla ditta incaricata e risparmiare.

Come abbiamo detto all’inizio di questo articolo, la cosa migliore da fare è quella di procurarsi degli scatoloni in buono stato, magari da qualche amico o chiedendo ai supermercati di regalarvi quelli usati.

Una volta trovati gli scatoloni, e acquistato materiale da imballaggio e nastro, potete procedere con il riempimento. Avere già gli scatoloni imballati e pronti per il trasporto vi permetterà di risparmiare, non solo sul costo orario della ditta, ma anche sul costo di spedizione di materiale di imballaggio direttamente dalla ditta.

Un altro consiglio è quello di far combaciare la data di uscita dalla vecchia abitazione con l’entrata in quella nuova, così da evitare i costi del deposito. Mentre per quanto riguarda i beni pregiati, se non sono particolarmente ingombranti potete anche pensare di trasportarli voi stessi, così da non incorrere nei costi di assicurazione.

L’ultimo consiglio per cercare di contenere i costi del trasloco è quello di procedere voi stessi alla raccolta e allo smaltimento dei materiali di imballaggio, una volta terminato il trasloco.

 

Quanto costa un trasloco nella stessa città — Prezzi medi

Il costo medio per il trasloco di un monolocale o bilocale parte dai 400 euro fino agli 800 euro. Il prezzo medio per il trasloco nella stessa città di un appartamento da tre/quattro camere parte da 600 euro fino ai 1400 euro. Il costo del trasloco di un appartamento di 100 mq circa, oscilla tra i 900 euro e i 1700 euro, mentre quello per un appartamento da 200 mq, parte dai 1300 euro fino a 2600 euro.

Questi sono prezzi medi indicativi. Come abbiamo avuto modo di vedere, è molto complicato stimare il costo di un trasloco solo dalle dimensioni delle abitazioni. Ci sono moltissimi fattori che influenzano il prezzo di questa operazione, e alcuni di questi incidono in modo significativo sul prezzo.

Prendiamo il caso di un’abitazione di 200 mq, il cui costo massimo di trasloco è mediamente di 2600 euro. Il prezzo può salire anche di 1000 euro, raggiungendo quota 3600 euro, nel caso in cui le abitazioni siano difficilmente accessibili o se il trasloco prevede anche il trasporto di un buon numero di piante in vaso che, soprattutto nei mesi estivi, devono essere trasportate in furgoni aperti.

 

Trasloco nella stessa città — Quando considerare il fai-da-te

Se hai intenzione di occuparti in prima persona del tuo trasloco, senza coinvolgere una ditta, dovrai considerare alcuni fattori e affrontare i relativi costi:

  • Noleggio di un furgone: Il costo del noleggio varia in base alla dimensione del furgone.  In media, il costo per il noleggio di un’intera giornata di un furgone medio-grande si aggirerà fra i 70 € e i 150 €.
  • Carburante e parcheggio: Trattandosi di un trasloco nella stessa città, il carburante ed eventuali parcheggi non influiranno molto sul costo, ma è fondamentale che tu abbia la possibilità di parcheggiare il furgone in una posizione comoda, vicina ad entrambe le abitazioni.
  • Scatoloni e materiale per l’imballaggio: Dovrai affrontare i costi per l’acquisto degli scatoloni e del materiale da imballaggio: per un monolocale ne potrebbero servire una ventina mentre per un bilocale anche 30-35. Il costo per una ventina di scatoloni, qualora non riusciate a procurarveli gratuitamente, è di 30-40 euro.

 

Anche se il fai-da-te è permette di risparmiare sul costo del trasloco, il nostro consiglio è di considerare questa opzione del solo se si tratta di un’abitazione da 30-70 metri quadri, e se non hai necessità di traslocare anche la cucina o armadi/mobili pesanti. Qualora non fosse così, ti consigliamo di affidarti ad una ditta seria e con esperienza nel settore.

 

Il trasloco può essere un’operazione piuttosto costosa, soprattutto se non si conosce il professionista. Se non sai a quale professionista/ditta rivolgerti oppure i preventivi che hai ricevuto non ti hanno convinto, su ShoesOff abbiamo selezionato i migliori professionisti di Roma per garantirti un servizio di qualità al prezzo giusto. Effettua una richiesta cercando di darci tutte le info necessarie, se puoi allega foto e video degli oggetti da trasportare e ti faremo avere la nostra migliore offerta per il trasloco.

Effettua una richiesta su ShoesOff, è gratis e senza impegno!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email

Potrebbe interessarti

Perché ShoesOff

Soluzione a 360°​

La soluzione per tutti i problemi relativi al mondo domestico in un unico posto
Partner Selezionati​
Abbiamo esaminato centinaia di professionisti e selezionato solo i migliori tramite referenze e interviste di persona
Assistenza Dedicata​​
Il nostro team ti seguirà prima, durante e al termine dell'intervento così da assicurarci che tutto vada per il verso giusto
Soluzione Personalizzata
Compariamo i preventivi dei nostri partner per fornirti la soluzione più adatta alle tue necessità